Robinhood, cos’è e come funziona? Guida alla piattaforma e opinioni

0

Pubblicato: 21 Agosto, 2021 di alessandro

Robinhood.com è diventato il simbolo della trasformazione del mondo della finanza negli Stati Uniti. Si tratta di un servizio pensato per gli investitori al dettaglio, letteralmente per tutti. Come citano il sito ufficiale e tutte le pubblicità di Robinhood, il concetto è molto semplice: “C’è un investitore dentro ognuno di noi”.

L’obiettivo di questa piattaforma è aiutare i clienti a tirare fuori l’investitore che c’è in loro. Lo fa attraverso un’offerta semplice, ma ben congegnata: la possibilità di negoziare azioni senza commissioni, tanti ETF e anche opzioni per chi apprezza di più gli strumenti altamente speculativi.

La piattaforma è pensata per essere semplice da utilizzare, anche sotto forma di app, senza tecnicismi né complicazioni. Attualmente il servizio è disponibile soltanto per i clienti statunitensi, ma in Europa la sua controparte eToro (trovi il sito ufficiale qui) adotta esattamente la stessa filosofia.

Ora che Robinhood si è quotato sul Nasdaq, c’è ancora più interesse per questa piattaforma. Vediamo insieme che cosa offre e cosa l’abbia resa così tanto famosa.

robinhood.com recensione e opinioni
Cos’ha Robinhood.com di tanto speciale? Scopriamolo insieme

Cos’è Robinhood.com?

Robinhood.com è un broker online, un servizio accessibile direttamente da computer o dispositivi mobili che ti permette di comprare e vendere strumenti finanziari. Gli utenti svolgono le loro operazioni in totale autonomia, senza promotori finanziari o consulenti. La piattaforma online permette di navigare tra i vari strumenti finanziari, visualizzare i grafici, conoscere i prezzi in tempo reale ed eseguire le operazioni.

Ciò che ha reso famoso questo broker è la sua dedizione nel servire i piccoli clienti al dettaglio. La rivoluzione finanziaria di questi anni sta portando gli investimenti verso tutti, non più soltanto verso chi ha grandi patrimoni e si può permettere di pagare cifre estremamente alte per l’intermediazione di una banca o un broker tradizionale.

Broker come Charles Schwab o JP Morgan negli Stati Uniti, piuttosto che Fineco o Unicredit in Italia, sono scarsamente sostenibili oggi. I loro costi di intermediazione sono estremamente alti, spesso le piattaforme lasciano a desiderare e sono troppo complesse per un investitore che vuole semplicemente costruire un suo portafoglio titoli nel corso del tempo.

La missione di Robinhood.com è democratizzare gli investimenti e possiamo dire che a oggi ci stia riuscendo. Attualmente la piattaforma vanta oltre 18 milioni di clienti, come mostra il documento ufficiale che il broker ha inviato alla SEC al momento della sua quotazione in Borsa. Considerando che il servizio è attivo solo dal 2014 e che gli Stati Uniti hanno grossomodo 360 milioni di abitanti, è impossibile negare questo successo.

Non è tutto oro ciò che luccica, in ogni caso: malgrado il grande successo di Robinhood, ci sono tanti aspetti che gettano ombre su questo servizio. Per questo, ad esempio, la commissione europea ESMA si è detta preoccupata in più occasioni e difficilmente vedremo questo servizio arrivare in Europa.1, 2

Cosa rende speciale Robinhood?

La base di Robinhood è molto simile a quella di tanti altri broker online: gli utenti si iscrivono, depositano la somma con cui vogliono iniziare a investire, dopodiché conducono le loro operazioni in autonomia monitorando il loro andamento dalla piattaforma. Ciò che rende speciale questo broker, però, sono alcuni dettagli importanti.

Pensiamo che sia importante, per comprendere a pieno l’offerta di Robinhood, analizzare singolarmente gli aspetti che rendono “diverso” questo servizio da tutte le controparti americane. In gran parte le stesse caratteristiche che hanno permesso a eToro (qui per il sito ufficiale) di avere lo stesso successo in Europa.

#1 Nessun deposito minimo

In Europa non ci sembra una grande novità, dal momento che anche broker come Capital.com permettono di iniziare a investire con cifre estremamente basse al di sotto dei 100€. Negli Stati Uniti, però, è una novità accolta con particolare interesse. Bisogna infatti tenere conto di un mercato diverso dal nostro, dove i broker tendono ad avere soglie di accesso piuttosto alte.

Per fare un esempio, possiamo pensare a Interactive Brokers: il minimo con cui si può iniziare a investire su questo altro famosissimo broker era di 10.000$ fino a poco tempo fa. Dopo che Robinhood ha iniziato a opporsi come principale competitor, anche Interactive Brokers ha dovuto rimuovere questa asticella rimasta al suo posto per anni.

Molti altri broker di primo livello negli USA mantengono comunque la loro posizione. Su Schwab, per esempio, il deposito minimo è di 25.000$. Stando a un sondaggio  della Federal Reserve condotto nel 2019, in media gli under-35 hanno un conto in banca di 3.240$. È evidente che depositi minimi così alti non siano d’aiuto per attirare i giovani e piccolo investitori.3</sup

Azzerando il deposito minimo, Robinhood è andato incontro alle esigenze del giovane lavoratore che accumula i suoi primi risparmi come alle esigenze della persona che dopo aver finito di pagare il mutuo ha per la prima volta la possibilità di interessarsi agli investimenti.

vantaggi di robinhood.com
I vantaggi di Robinhood.com sono convincenti soprattutto per i piccoli investitori

#2 Investimenti senza commissioni

Questo è senza dubbio l’aspetto che ha attirato di più i clienti verso Robinhood.com. Fino a pochi anni fa, per comprare azioni vere e proprie di una società bisognava rivolgersi a un broker tradizionale recandosi in filiale o chiamando al telefono. Poi questo tipo di operazioni si è trasferito online, ma pur sempre con costi elevati.

Ancora oggi la maggior parte delle banche tradizionali richiede 15-20€ per eseguito quando si compra un pacchetto azionario e altrettanto viene richiesto per venderlo. Su un investimento da 500€ su un certo titolo, questo significa bruciare il 6-8% del capitale in costi di negoziazione.

Robinhood.com ha sconvolto il mondo dei mercati finanziari quando ha annunciato di voler offrire ai clienti la possibilità di comprare azioni senza commissioni. Anche i broker che non avevano depositi minimi elevati, in fin dei conti, costruivano indirettamente una barriera verso i piccoli investitori con i loro elevati costi di negoziazione. Quello che ha fatto Robinhood.com è stato epocale da questo punto di vista, prima ancora che lo facesse eToro.

Questo non significa comunque che Robinhood sia una società senza fine di lucro. Il broker ha comunque dei sistemi per guadagnare dalle operazioni dei clienti, che esamineremo tra poco.

#3 Azioni frazionali

Ecco un altro grande vantaggio di Robinhood, di nuovo rivolto ai piccoli investitori per aumentare le loro possibilità di operare sui mercati azionari. Molte azioni hanno costi elevati: le azioni Amazon, per esempio, valgono oltre 3.000$ ciascuna. Senza parlare ovviamente degli oltre 400.000$ necessari in questo momento per comprare un’azione di Berkshire Hathaway.

Un piccolo azionista rischia di non poter costruire un portafoglio bilanciato viste le differenze nei prezzi delle azioni, perché sarebbe costretto a esporsi per grosse cifre nel caso in cui volesse comprare i titoli più costosi. Ecco perché Robinhood ha introdotto sulla sua piattaforma le azioni frazionali.

Il concetto è molto semplice: quando compri un’azione, puoi scegliere in che quantità farlo. Puoi investire anche soltanto 10$ su un’azione da 1.000$, diventando il proprietario del 1% di quel titolo. Robinhood aggrega gli ordini frazionali dei clienti, in modo da inviare poi ordini interi sul mercato.

Malgrado ci siano dei comproprietari della tua azione, questo non modifica in alcun modo i tuoi diritti. Puoi vendere la tua quota quando vuoi e puoi anche ricevere una frazione del dividendo staccato dalle azioni frazionali che possiedi. in questo modo sei libero di investire secondo i tuoi termini, ignorando il prezzo di mercato elevato di certi titoli.

#4 Opzioni, oro e crypto disponibili su Robinhood.com

L’ultimo step di Robinhood per diventare la piattaforma di riferimento per i piccoli investitori era quello di includere anche gli altri strumenti finanziari che possono essere utili. Per questo la società ha espanso continuamente la sua offerta: ETF, opzioni sulle azioni, oro e criptovalute sono ora negoziabili sul sito e sull’app di Robinhood.

Questa è una mossa che invece è stata ereditata dalla controparte europea: eToro, infatti, aveva già un’offerta di questo genere che include anche la possibilità di comprare criptovalute senza commissioni. Puoi provare gratis eToro qui se vuoi, aprendo un conto demo e ricevendo 100.000$ virtuali da investire come preferisci su tutti gli strumenti finanziari presenti sulla piattaforma.

Anche se l’offerta di opzioni è stata un’aggiunta interessante per alcuni investitori, ha dato anche problemi a Robinhood. Infatti molti dei clienti più giovani non sono consapevoli dell’esatto funzionamento di questi strumenti finanziari, che a ben vedere sono effettivamente complessi e richiedono adeguata preparazione.

Nel 2020 questo ha portato al suicidio di un ragazzo di 20 anni, Alex Kearns, che pensava di essere indebitato per 750.000$ nei confronti di Robinhood.4 In realtà il giovane avrebbe solo dovuto attendere la scadenza delle opzioni put che aveva venduto sul mercato, mentre sulla piattaforma gli veniva mostrato l’intero capitale che avrebbe dovuto sborsare per vendere le azioni al prezzo di esercizio dell’opzione.

Qui sotto abbiamo inserito un video che mostra dal vivo il funzionamento della piattaforma.

Da cosa guadagna Robinhood.com?

Visto che Robinhood non guadagna direttamente delle commissioni sulle operazioni dei clienti, uno dei dubbi più comuni delle persone è quale sia il modello di business dietro a questo broker. In realtà è piuttosto semplice: Robinhood guadagna soprattutto dal payment for order flow.

In pratica, Robinhood.com non invia gli ordini dei clienti direttamente alle Borse. Utilizza dei fornitori di liquidità, cioè società che hanno grandi quantità di titoli in portafoglio e si occupano di smistarli ai loro clienti. Ogni volta che un cliente piazza un ordine, il fornitore di liquidità guadagna dallo spread tra il prezzo bid e il prezzo ask del titolo.

Dal momento in cui Robinhood smista una grande quantità di ordini verso i suoi fornitori di liquidità, questi sono disposti a condividere con il broker una parte dei loro profitti. Per cui una parte dello spread tra bid e ask viene effettivamente incassata da Robinhood per aver dirottato gli ordini verso terze parti.

Questo schema permette al broker di non applicare nessuna commissione diretta verso i suoi clienti. Dal momento in cui il costo vivo di una transazione in Borsa è di pochi centesimi per le banche e i broker, d’altronde, le commissioni che vengono applicate normalmente dalle banche e dai broker tradizionali sono quasi un furto legalizzato.

Il payment for order flow è un problema per i clienti?

Il problema del payment for order flow è che il broker è incoraggiato a dirottare gli ordini verso i fornitori di liquidità che applicano gli spread più alti. Spread più alti implicano un margine di profitto più alto, per cui una maggiore “fetta di torta” che può essere condivisa con Robinhood.com. La SEC, l’autorità che si occupa di regolamentare i mercati finanziari negli Stati Uniti, ha iniziato a mettere sotto esame queste pratiche per assicurarsi che non ledano agli investitori.5

Inoltre Robinhood.com permette ai clienti di fare trading sul margine, cioè di utilizzare la leva finanziaria. La leva finanziaria permette agli investitori di prendere in prestito del denaro dal broker e di investirlo; alla fine di ogni giornata di Borsa viene sottratta dal valore della posizione una piccola quota di interessi sul prestito.

Critiche e controversie su Robinhood

Come molte società che innovano un settore, Robinhood ha suscitato anche molte critiche. Tra l’altro parliamo di una startup che ha “pestato i piedi” a grandi fondi di investimento, banche e broker tradizionali: ci si può aspettare della forte ostilità anche solo per questo motivo.

Chiaramente una delle più grandi controversie sul servizio è quella che abbiamo citato poco più in alto: la morte del giovane ragazzo suicida che pensava di aver perso oltre 700.000$ nel trading di opzioni su Robinhood. Questo è un evento singolo molto incisivo, ma comunque un evento isolato. Ci sono invece delle controversie che si basano sul modo più generale con cui Robinhood.com fa affari.

Una critica, sfociata anche in una multa salata, è quella di utilizzare delle pubblicità inappropriate per promuovere il servizio. Robinhood punta molto sull’immagine di un broker per tutti, che permette alle persone comuni di partecipare ai mercati finanziari; talvolta questo sfocia in un’immagine troppo semplificata degli investimenti, che vengono dipinti quasi come un videogioco.

età media utenti di robinhood.com
Gli investitori di Robinhood.com sono molto giovani in media

Nel 2021 la FINRA, un’autorità americana preposta al controllo delle società finanziarie, ha multato Robinhood per 57 milioni di dollari e ha costretto la società a rimborsare 13 milioni di dollari in totale a diversi clienti.5

Una storica controversia su Robinhood, poi, è quella legata alla vendita di informazioni sui clienti ai grandi fondi di investimento. Dal momento in cui gli ordini non vengono piazzati direttamente in Borsa ma presso dei fornitori di liquidità, questi non risultano pubblicamente sull’elenco delle transazioni delle Borse Valori.  Gli hedge funds che basano la loro attività sul trading ad alta frequenza comprano queste informazioni da Robinhood per tarare meglio i loro algoritmi.6

Da ultimo, non possiamo fare a meno di menzionare la questione delle azioni Gamestop. Durante lo short-squeeze di inizio 2021, capitanato dall’attività di alcuni utenti di Reddit, i piccoli investitori sono corsi a comprare azioni Gamestop per incastrare gli hedge funds in una posizione in cui non avevano abbastanza azioni sul mercato per coprire le loro posizioni short.

Durante questo evento, Robinhood.com sospese la possibilità di comprare azioni Gamestop. Una mossa vista come un “occhiolino” agli hedge funds ai quali la società vende i dati dei clienti, generando centinaia di milioni di dollari.7

Opinioni oneste su Robinhood.com

La nostra opinione è che questo servizio sia riuscito in parte a realizzare la sua missione di democratizzare gli investimenti, ma in un modo che non sempre è stato trasparente. Specialmente la questione della sospensione del trading di azioni Gamestop e la vendita di informazioni sui clienti agli hedge funds macchiano la reputazione di questo broker.

Un modello di sviluppo americano, fortemente orientato alla crescita, che sfrutta anche le leggi sulla privacy meno stringenti rispetto a quelle che abbiamo in Europa. Riteniamo che eToro (visita il sito ufficiale) abbia fatto decisamente di meglio per tutelare i clienti: anche in questo caso non si pagano commissioni sul trading di migliaia di azioni, ETF e criptovalute.

La differenza è che eToro realizza un profitto in modo più trasparente, sotto forma di spread sui derivati. Quando un trader vuole vendere un’azione allo scoperto, oppure comprare con leva finanziaria, piuttosto che investire sui futures, eToro offre questo genere di soluzione sotto forma di CFD applicando un piccolo spread variabile. In questo modo il sistema è economicamente sostenibile, ma senza che avvenga qualcosa di nascosto dagli occhi degli utenti.

In ogni caso, impossibile negarlo, Robinhood ha segnato molto il mondo dei mercati finanziari. La quantità di concorrenti che hanno ridotto i depositi minimi e le commissioni per evitare di perdere la propria base di utenti ne è la prova. Robinhood ha fatto molto bene fino a questo momento e siamo convinti che in futuro il servizio continuerà a espandersi.

L’inesperienza della società l’avrà forse portata a commettere alcuni errori ed eccessi nel corso di questi anni, ma col tempo sembra che il management sia sempre più consapevole di come evitare i problemi e offrire valore agli investitori.

Curioso di provare l’equivalente europeo di Robinhood? Prova gratis eToro qui e approfitta del conto demo con 100.000$ virtuali per fare trading senza rischiare il tuo capitale.

FAQ

Cos’è Robinhood.com?

Robinhood.com è un broker online, un servizio che permette ai clienti di investire online in autonomia. La società ha sede negli Stati Uniti e attualmente non accetta clienti europei.

Perché Robinhood non è disponibile in Italia?

Per operare in Europa, Robinhood.com dovrebbe ricevere una licenza da una delle nazioni dello Spazio Economico Europeo. Tuttavia le leggi europee sono diverse e vietano alcune delle pratiche che sono alla base del modello di business di Robinhood negli Stati Uniti.

Robinhood.com vende le informazioni dei clienti?

Non applicando commissioni sugli investimenti, Robinhood.com utilizza altre fonti di ricavo per crescere. Tra queste c’è anche la vendita di informazioni sugli ordini dei clienti agli hedge funds, che le utilizzano poi per gli algoritmi di trading ad alta frequenza.

Cosa ha reso Robinhood.com così famoso?

Robinhood si è guadagnato la popolarità democratizzando gli investimenti. Per farlo ha eliminato i requisiti di deposito minimo, ha offerto il trading senza commissioni sulle azioni e sulle opzioni, ha introdotto le azioni frazionali e altri strumenti molto popolari tra gli investitori al dettaglio come oro e criptovalute.

Bibliografia

  1. https://www.esma.europa.eu/sites/default/files/library/esma22-105-1307_introductory_statement_on_gamestop_share_trading_-_steven_maijoor.pdf
  2. https://www.ft.com/content/3254a7c5-3c9b-468c-9ed4-a324f5e42474
  3. https://www.fool.com/retirement/how-much-saved-by-30/
  4. https://www.cbsnews.com/news/alex-kearns-robinhood-trader-suicide-wrongful-death-suit/
  5. https://www.ft.com/content/83dff8fc-14ac-4e67-a969-20b358c349e8
  6. https://fortune.com/2020/07/08/robinhood-makes-millions-selling-your-stock-trades-is-that-so-wrong/
  7. https://www.forbes.com/advisor/investing/robinhood-gamestop-trading/
Clicca per votare questo articolo!
[Total: 1 Average: 1]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.