N26: cos’è e conviene? Recensione completa e Opinioni

Pubblicato: 8 Luglio, 2022 di alessandro

Tra le società fintech europee, N26 è indubbiamente una delle più innovative e interessanti. Si tratta di una banca a tutti gli effetti, con sede a Berlino, che opera in modo totalmente digitale. Utilizzando N26 è possibile richiedere e gestire delle carte di debito sia fisiche che virtuali; si possono organizzare i propri risparmi, fare bonifici e controllare le proprie spese.

L’insieme dei servizi di N26 è molto simile a quello di Vivid Money, Revolut o Postepay. A differenza di questi servizi, però, al momento non offre strumenti per investire il proprio denaro. Questo può essere visto come un limite ma anche come un’opportunità: per investire ci sono servizi specializzati come eToro, e ha perfettamente senso separare la liquidità del conto corrente dal denaro che vogliamo investire.

Cos’è Banca 100% digitale
🏦 Sede centrale Berlino, Germania
🏷️ Quanto costa Da gratis a 16,90€ al mese
💸 Bonifici Gratis in Europa e immediati
💶 Prelievi Da 1 a 8 gratis al mese in Europa
🥇 Il nostro voto 9,8 su 10
 
recensione completa di N26 con guida a tutte le funzionalità e costi del servizio
N26 è una banca mobile-native che offre tutti i suoi servizi tramite l’app dedicata

Cos’è N26

N26 è una banca a tutti gli effetti, alla pari di Intesa Sanpaolo o di Fineco. La differenza principale tra questo servizio  e quello di una banca tradizionale è che non ci sono filiali: tutta l’operatività è digitale e avviene attraverso l’app. La si può scaricare gratis sia per iPhone che per Android e tutte le procedure, inclusa l’apertura del conto, cominciano proprio da qui.

C’è qualche piccolo limite rispetto a un servizio più tradizionale, come potrebbero essere quello di BPM o di Unicredit. Gli istituti di credito tradizionali offrono mutui, prestiti, il servizio di portafoglio titoli e così via; N26 si concentra invece solo sul servizio di carta conto, per cui offre un’esperienza diversa rispetto alle banche “classiche”.

Si tratta di un servizio molto amato dai giovani, ma che non deve per forza essere considerato un’alternativa al conto corrente tradizionale. Piuttosto, è un modo comodo per gestire la liquidità che serve nell’immediato: piccole spese, trasferimenti di piccole somme ad amici e conoscenti, acquisti online e così via.

Possiamo considerarlo uno strumento molto utile per la gestione delle spese correnti e per avere un report dettagliato di tutto ciò che paghiamo. Inoltre è molto comoda per pagare da smartphone, anche grazie alle carte virtuali compatibili con Apple Pay e Google Pay.

N26 è sicura o è una truffa?

Vogliamo mettere in chiaro da subito che N26 è un servizio perfettamente sicuro sotto ogni punto di vista. Come abbiamo già accennato, si tratta di una banca regolamentata in Germania. Grazie al “passaporto finanziario” stabilito dalla normativa MiFID II, questo le dà il diritto di operare come banca autorizzata anche in Italia.

La società è stata fondata nel 2015, ma in questi pochi anni ha già raggiunto un successo internazionale. Parliamo di oltre 5 milioni di clienti in 26 diverse nazioni, che la rendono una delle startup fintech di maggior successo non soltanto a livello europeo. Inutile dire che numeri del genere si raggiungono solo se alla base c’è trasparenza, e che N26 non ha mai avuto problemi legali degni di nota.

Anche da un punto di vista fiscale, è perfettamente legittimo utilizzare N26 come banca. Non ci sono differenze rispetto ad avere un conto corrente italiano, proprio per via delle normative armonizzate a livello europeo. Gli utenti possono dormire sonni tranquilli, sapendo che il loro denaro è al sicuro e che la banca è molto solida.

Come funziona e cosa offre N26

Una volta scaricata l’app e registrato il nostro conto, avremo accesso a tutti i servizi che la banca mette a disposizione. Dal momento che si tratta di una società regolamentata, il processo di iscrizione a N26 richiede l’invio di alcuni file:

  • Un documento d’identità con foto;
  • Un documento che attesti la nostra residenza;
  • Una foto per dimostrare che a richiedere l’apertura del conto sia effettivamente la stessa persona mostrata nel documento d’identità.

Il processo richiede pochi minuti. Di solito il sistema di intelligenza artificiale è in grado di riconoscere i documenti e di approvare immediatamente l’apertura del conto. Nel caso in cui il sistema non riuscisse a garantire l’apertura automatica del conto, un umano provvederà a controllare la documentazione. Nella peggiore delle ipotesi, ci vorranno 24 ore affinché il nostro conto venga aperto.

Una volta all’interno dell’app potremo scegliere il tipo di abbonamento che ci interessa, trasferire i nostri primi fondi e poi iniziare a utilizzare tutte le funzionalità di N26. Le riportiamo di seguito, una per una, in modo da poterci soffermare a dovere su tutti i punti importanti.

Carte di debito

Utilizzando N26 avremo accesso a carte brandizzate del circuito Mastercard, per cui facilmente utilizzabili in tutto il mondo. Ogni tipologia di conto prevede la consegna di una carta:

  • Nel caso dell’abbonamento gratuito, la carta sarà virtuale di default. Potremo comunque richiedere la carta fisica a un costo di 10€. Il prezzo include la spedizione in qualunque parte del mondo.
  • Se decidiamo di passare a un abbonamento a pagamento, otterremo subito una carta fisica senza costi extra e potremo comunque avere una o più carte virtuali in aggiunta a questa.

Tutte le carte di N26 sono completamente gestibili dall’app. Dalla schermata dedicata possiamo, in ogni momento, conoscere il numero, la scadenza e il CVV della carta. Se avessimo bisogno di bloccarla, nuovamente lo possiamo fare dall’applicazione con un paio di tap sul nostro schermo.

La cosa interessante di queste carte è che sono mobile native, cioè pensate per integrarsi alla perfezione con lo smartphone. Tutte, inclusa quella virtuale, possono essere aggiunte a Google Pay o Apple Pay per pagare dal nostro telefono.

Le carte possono anche essere un ottimo ponte tra la nostra gestione dei fondi e il nostro conto di investimento. Per esempio, possiamo collegare la Mastercard di N26 a Capex.com e utilizzarla per eseguire i depositi o ricevere i prelievi. Capex.com è un ottimo broker per investire online, autorizzato da Consob e molto semplice da usare, che rispecchia molto nel mondo degli investimenti ciò che N26 è nel mondo delle carte conto.

Clicca qui per scoprire i vantaggi di Capex.com
foto delle carte di debito disponibili su N26 con differenze tra carta in plastica e in metallo
Tutte le carte N26 riportano il nome del titolare, una piccola attenzione che le banche italiane sembrano aver dimenticato

Bonifici e movimenti del conto

Per la prima ricarica del nostro conto possiamo scegliere tra diverse opzioni: possiamo farci un bonifico da un altro conto corrente, oppure ricaricare il conto con un’altra carta. La prima volta in cui ricarichiamo il conto, farlo con un’altra carta è gratis. Dalla volta successiva si paga una piccola commissione, per cui conviene optare per i bonifici.

Dalla seconda volta in poi avremo nuovamente a disposizione le stesse opzioni, ma potremo anche richiedere del denaro ad altri utenti di N26 attraverso i MoneyBeam.

Dal conto è anche possibile inviare bonifici, esattamente come con qualsiasi altra banca. Il bello dei bonifici su N26 è che sono istantanei e sono totalmente gratis per tutti i clienti con un abbonamento a pagamento.

Per il conto standard è invece prevista una commissione di 0,99€, in linea con quanto richiesto dalle principali banche italiane. Intesa Sanpaolo, ad esempio, addebita 0,60€ per ogni bonifico istantaneo e si paga anche se il conto corrente è già a pagamento di per sé.

Per chi si trova a fare spesso pagamenti su conti esteri, è interessante sapere che sono disponibili anche i bonifici internazionali in ben 38 diverse valute. A nostro avviso, N26 è promossa a pieni voti quando si parla di movimenti del conto.

MoneyBeam

La funzionalità di N26 che permette i pagamenti più veloci e con meno costi è MoneyBeam. Si tratta di un sistema interno che permette a ogni utente di trasferire fondi, senza commissioni e all’istante, a qualsiasi altro utente che abbia un conto N26.

I MoneyBeam si sposano molto bene con un’altra feature molto apprezzata, cioè la possibilità di dividere le spese tra utenti. Per ogni pagamento che abbiamo fatto in passato, possiamo scegliere di dividere il conto con una o più persone: riceveranno in automatico una richiesta di MoneyBeam e nel momento in cui l’accetteranno riceveremo subito i fondi.

Chiaramente questa funzionalità è tanto più interessante quante più persone nella nostra cerchia stretta utilizzano N26. Per una coppia, ad esempio, è uno dei modi più efficienti di dividere le spese quotidiane; in un gruppo di amici, è estremamente comodo quando si fanno collette per cose come viaggi e regali.

Reporting e gestione dei risparmi

Un aspetto su cui N26 ha lavorato tantissimo è la gestione dei risparmi. A seconda del tipo di abbonamento che abbiamo, potremo creare uno o più portafogli dove risparmiare per i nostri obiettivi. Ad esempio, potremmo decidere di aprire un portafoglio per risparmiare in ottica delle nostre prossime vacanze; di volta in volta, quando abbiamo un po’di saldo da mettere da parte, lo possiamo usare per avvicinare il portafoglio all’obiettivo.

A seconda della nostra tipologia di account, ci sono anche delle funzioni interessanti per risparmiare in automatico. Ad esempio, è possibile impostare l’app per arrotondare tutte le nostre spese per eccesso. Questo ci permette di mettere via qualche centesimo ogni volta, in modo lento ma costante, per avvicinarci ai nostri obiettivi finanziari.

Un ottimo lavoro è stato fatto anche per il reporting delle spese. Possiamo sempre controllare le nostre uscite e vedere come sono divise tra categorie: supermercato, ristoranti, abbigliamento, trasporti e così via. In questo modo sapremo sempre quanto stiamo spendendo e in cosa lo stiamo spendendo.

infografica che presenta vantaggi e funzionalità di n26
N26 unisce la facilità di utilizzo a un ventaglio di funzionalità molto ampio

Nel caso in cui uno dei nostri obiettivi fosse condiviso, ad esempio con il nostro partner, potremo anche aprire un portafoglio cointestato. In questo modo tutti i partecipanti potranno aggiungere fondi al portafoglio o utilizzarli per l’obiettivo con cui è stato realizzato.

Le uniche funzionalità che mancano per poter gestire al 100% i nostri risparmi sono quelle legate al mondo degli investimenti. Per questo consigliamo comunque di abbinare alla carta conto anche un broker di livello, come eToro -clicca per il sito-, che ci permetta di investire in azioni e ETF senza commissioni. Così facendo potremo non solo coltivare i nostri risparmi, ma anche renderli produttivi.

Quanto costa N26?

Attualmente i piani di N26 vanno da 0€ a 16.90€ al mese. Ci sono due categorie di account che segnano una prima distinzione importante: i conti Personali e quelli Business. In realtà non serve necessariamente una partita IVA per aprire un conto business: la differenza è che ricevono un cashback su ogni acquisto, mentre i conti personali non hanno cashback.

Tanto per i conti personali quanto per quelli business sono previsti quattro abbonamenti:

  • Standard – Totalmente gratis
  • Smart – 4,90€ al mese
  • You – 9,90€ al mese
  • Metal – 16,90€ al mese

Il conto standard dà diritto a una carta virtuale con la possibilità di richiederne una fisica di plastica per 9,90€. La carta fisica in plastica è invece già incorporata tra i vantaggi del conto Smart, insieme alla possibilità di aprire spazi di risparmio condivisi e di arrotondare le spese all’euro successivo per risparmiare un pochettino ad ogni acquisto.

Il livello di cashback per i conti Business aumenta altrettanto all’aumentare del livello di abbonamento. I veri vantaggi delle tipologie di conto superiori, però, si iniziano a notare con i conti You e Metal. Il conto You offre tutti i vantaggi di quello smart, oltre ai seguenti vantaggi:

  • Assicurazione sui voli e sui bagagli;
  • Assicurazione medica nei viaggi all’estero;
  • Polizza assicurativa inclusa su veicoli in sharing e sport invernali.

Il conto Metal prevede invece una carta in metallo ultraleggera da 18 grammi, molto estetica e indubbiamente dal look di una carta molto esclusiva. Inoltre potremo contare su:

  • Assicurazione danni e furto sul nostro telefono;
  • Assicurazione sui veicoli noleggiati;
  • Cashback dello 0,5% sui nostri acquisti;
  • 8 prelievi gratuiti al mese in tutte le banche europee.

N26 conviene?

N26 è un servizio molto conveniente. La nostra redazione si occupa di recensire tantissimi servizi nel mondo del trading e delle carte conto, e siamo noi stessi clienti di N26: probabilmente questa è la dimostrazione di apprezzamento migliore che si possa fare.

Confrontando le offerte, nessuna banca italiana può competere in termini di rapporto tra canone mensile e servizi offerti. Prelievi gratuiti, bonifici gratuiti e istantanei, un’app che realmente consente di gestire tutta la propria vita finanziaria e un servizio di assistenza impeccabile: è davvero difficile trovare qualche contro di N26 o lamentarsi dei suoi prezzi.

Persino chi ha un conto Standard e non paga assolutamente nulla per il servizio può comunque contare su un set di funzionalità di tutto rispetto. Inoltre non riteniamo che sia un limite l’assenza di funzionalità per investire. Utilizzando broker come eToro o LiquidityX si ottiene comunque uno standard di servizio che difficilmente si trova con banche o carte conto; in qualsiasi caso, conviene tenere le due cose separate.

La rivoluzione fintech sta portando a novità davvero entusiasmanti nel mondo bancario. A nostro avviso, N26 è una dimostrazione molto concreta di quello che si può fare combinando innovazione, tecnologia e finanza.

FAQ

N26 accetta clienti italiani?

Nel 2022 la Banca d’Italia ha chiesto a N26 di apportare alcune modifiche ai controlli antiriciclaggio. Non appena terminate le sistemazioni, la banca tornerà ad accettare clienti italiani; nel frattempo è possibile iscriversi alla lista d’attesa.

Si può investire con N26?

Al momento N26 non dispone ancora di funzionalità per gli investimenti. Per chi desidera investire i risparmi è necessario abbinare un servizio distinto di brokeraggio.

Cosa sono i MoneyBeam in N26?

I MoneyBeam sono pagamenti tra gli utenti di N26, che avvengono all’istante e non prevedono alcuna commissione.

Perché N26 costa così poco?

Dal momento che la banca non deve operare filiali, i suoi costi di gestione sono particolarmente bassi e possono essere riflessi sui clienti.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 0 Average: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.