Comprare azioni Enel: come farlo senza commissioni e previsioni

Pubblicato: 26 Dicembre, 2021 di alessandro

Investire su Enel, una delle società più stabili e solide del nostro Paese, è un’opportunità interessante per chi cerca un titolo poco volatile e con dividendi generosi.

La società sta anche rinnovando la sua struttura per fare sempre più spazio all’energia rinnovabile; c’è un solido progetto per rendere sostenibile la produzione di corrente dal punto di vista ambientale, rendendo le azioni Enel un buon investimento anche per chi vuole usare il suo capitale per avere un impatto positivo sul mondo.

In questa guida troverai un tutorial guidato per comprare azioni Enel. Faremo anche un’analisi dettagliata del titolo, includendo sia le nostre previsioni che quelle degli analisti istituzionali. In questo modo potrai capire se le azioni Enel siano effettivamente il titolo giusto per il tuo portafoglio e quale sia il sistema più conveniente per comprarle.

Se ti stai avvicinando ora al mondo delle azioni e vorresti capire meglio come si valuta un’azienda, ti consigliamo di dare un’occhiata al corso online gratuito di XTB (lo trovi cliccando qui). All’interno troverai una spiegazione semplice ma completa di tutti i principali indici di bilancio, delle dinamiche che muovono i prezzi delle azioni e delle strategie di analisi più importanti.

comprare azioni enel guida completa con analisi e previsioni
Le azioni Enel sono tra le più stabili di Borsa Italiana, ma negli ultimi 5 anni hanno avuto una performance rialzista molto importante

Dove comprare azioni Enel

Se hai già deciso di comprare azioni Enel, ti rimane soltanto da scegliere l’intermediario a cui rivolgerti. Potresti passare attraverso la tua banca, ma lo sconsigliamo vivamente viste le commissiono molto alte degli istituti di credito italiani. Normalmente le banche chiedono dai 12€ ai 25€ per ogni operazione, per cui questi costi li dovrai pagare sia quando compri, sia quando vendi i tuoi titoli.

Se costruisci un portafoglio diversificato di 20-30 azioni, questo significa lasciare quasi 500€ alla tua banca sotto forma di costi di intermediazione. Se stai investendo 20.000€, vuol dire che il 2,5% del tuo investimento è già andato perso in costi. Diventerà il 5% una volta che avrai anche venduto le tue azioni, per cui è decisamente una strada poco conveniente.

Il nostro consiglio è utilizzare un broker online, cioè una piattaforma nata appositamente per permettere ai suoi clienti di investire da soli sugli strumenti finanziari che preferiscono. Sono piattaforme nate solo per questo, con costi molto più bassi e in alcuni casi offrono la possibilità di comprare azioni direttamente senza commissioni.

Ormai quasi tutti gli investitori privati che scelgono da soli dove allocare il loro capitale sui mercati lo fanno un broker online. Per operare in Italia, queste società devono avere una licenza europea e l’autorizzazione di Consob, per cui sono sottoposte a tutte le normative nazionali e le autorità di vigilanza monitorano continuamente le loro operazioni.

I broker online autorizzati da Consob sono sicuri quanto le banche, ma più convenienti sul fronte dei costi. Spesso le loro piattaforme sono anche decisamente più semplici da usare, rendendo l’esperienza più fluida e più adatta per chi ha poca esperienza.

Comprare azioni Enel: tutorial guidato

Per il nostro tutorial useremo eToro (clicca qui per il sito ufficiale), la nostra piattaforma di riferimento per investire in azioni. Offrendo zero commissioni fisse e una piattaforma molto facile da usare, riteniamo che sia il servizio perfetto per investire da soli sulle principali stocks di tutto il mondo.

eToro è un broker attivo da oltre dieci anni in Italia ed è ormai diventato il punto di riferimento nel settore. È autorizzato da Consob e ti permette di comprare azioni di 16 diverse Borse di tutto il mondo, inclusa Borsa Italiana.

Il primo passo per comprare azioni Enel su eToro è registrare gratis il tuo account scegliendo un nome utente, un’email e una password.

come registrarsi gratis su etoro e aprire un conto demo
Per aprire un conto demo su eToro ti basta compilare questo breve modulo

Subito dopo aver compilato questi campi otterrai accesso alla piattaforma. Riceverai da subito un conto demo che puoi usare per esercitarti senza correre rischi. Il conto demo ti fornisce 100.000$ virtuali con cui puoi testare tutte le funzionalità della piattaforma, esattamente come se si trattasse di soldi veri.

Se vuoi puoi esercitarti liberamente con il conto demo, oppure puoi depositare denaro reale per passare subito alle operazioni con il tuo capitale vero e proprio. Per farlo ti basta cliccare sul pulsante “Deposita fondi” in basso a sinistra.

Attualmente il deposito minimo è 200€, per cui è estremamente accessibile. Se scegli di fare il deposito utilizzando una carta o un portafoglio elettronico come PayPal, i fondi vengono aggiunti all’istante sul tuo account. Utilizzando il bonifico bancario, invece, bisogna attendere 2-5 giorni lavorativi.

come fare un deposito su etoro per comprare azioni
Puoi depositare su eToro utilizzando carte di credito o di debito, PayPal, bonifico bancario, Skrill e Neteller

Per trovare le azioni Enel all’interno della piattaforma di basta scrivere “Enel” nella barra di ricerca in alto. Vedrai comparire il nome della società e il suo logo: cliccaci sopra per atterrare sulla pagina dedicata.

come trovare le azioni enel sulla piattaforma di eToro
Clicca sul logo di Enel per accedere alla pagina dedicata al titolo

A questo punto ti troverai sulla pagina dedicata a Enel all’interno della piattaforma di eToro. Come vedi fino a qui il processo è molto semplice. Ora, se vuoi puoi subito fare il tuo investimento cliccando sul pulsante “Investi” in alto a destra. Se preferisci, però, puoi navigare il menu per analizzare meglio il titolo.

La pagina che ti si apre in automatico è “Feed“, dove vengono raccolti i post degli utenti sulle azioni Enel. Cliccando su “Grafico“, invece, puoi vedere l’andamento del prezzo del titolo in tempo reale.

grafico prezzo azioni enel
Cliccando su “Grafico” puoi trovare il prezzo in tempo reale dello strumento che hai selezionato

Quando sei pronto per fare il tuo investimento clicca sul pulsante “Investi”. Vedrai comparire un piccolo specchietto, come quello riportato qui sotto, dal quale potrai impostare tutti i parametri del tuo investimento.

comprare azioni enel su etoro senza pagare commissioni
Una volta selezionati tutti i parametri, clicca su “Apri posizione” per confermare l’investimento

In questo specchietto puoi scegliere quanto investire, se farlo utilizzando la leva finanziaria oppure no e se chiudere in automatico la tua posizione quando le azioni Enel raggiungono un certo prezzo. Clicca su “Apri posizione” quando sei pronto per confermare il tuo investimento.

Le azioni Enel sono un investimento sicuro?

Le azioni Enel sono un investimento piuttosto sicuro, per quanto le azioni siano sempre strumenti finanziari che portano con sé un rischio. Enel appartiene al settore delle utilities, cioè quelle società che si occupano di distribuire corrente elettrica a privati e imprese. Un settore molto stabile, con bassi margini di crescita ma con profitti abbastanza prevedibili e regolari.

Rispetto ad aziende come Tesla o NIO, che operano in un settore in forte crescita ma estremamente competitivo e con pochi utili, Enel è ancorata a un settore tradizionale e consolidato. Difficilmente l’azienda diventerà dieci volte più grande di quanto lo è ora, ma allo stesso tempo è praticamente impossibile che fallisca nei prossimi trent’anni.

La maggior parte della proprietà di Enel rimane in capo al governo italiano, e rimane l’azienda di riferimento per la distribuzione dell’energia elettrica in Italia. Altre aziende come Terna Rete e A2A, per quanto siano grandi a loro volta, rimangono nettamente distaccate da Enel in termini di fatturato e clienti.

Ha senso comprare azioni Enel se ti interessa ricevere un buon dividendo di anno in anno, che in questo momento si attesta intorno al 5%, anche se il prezzo del titolo non dovesse crescere granché. È uno di quei titoli che possono dare stabilità a un portafoglio, riducendo la volatilità e producendo dei flussi di cassa regolari.

Chiaramente il concetto di “sicuro” cambia a seconda del quadro di riferimento. Un BTP ha sicuramente un rischio più basso di un’azione Enel, ma ha anche un rendimento decisamente più basso; se consideriamo il mondo azionario come quadro di riferimento, però, è difficile trovare un titolo più stabile e sicuro di Enel.

Il modello di business di Enel

Sicuramente sai già che Enel vende energia elettrica. Ma dietro a ogni bolletta c’è una filiera piuttosto complessa che dovresti capire prima di investire sulle azioni Enel. Comprendere il modello di business di una società è un passo fondamentale per essere degli investitori consapevoli.

Il business dell’energia elettrica è fatto di tre step:

  • Generazione dell’energia
  • Trasporto e conversione
  • Distribuzione

Enel è coinvolta parzialmente in tutti gli stadi del processo. Attualmente è il maggior produttore di energia elettrica in Italia (Puntienergia.com, 2021), ma una parte dell’energia che vende ai clienti è anche acquistata. Chi ha pannelli fotovoltaici o centrali idroelettriche private può cedere la sua corrente a Enel ottenendo in cambio una tariffa per kilowatt.

Nel campo del trasporto, invece, Terna Rete è il maggior gestore di reti elettriche ad alta tensione. Queste trasportano l’energia ad alta tensione fino alle stazioni che la convertono in corrente a media tensione, e infine verso le stazioni più vicine ai centri abitati dove viene convertita in corrente a bassa tensione.

Il terzo ramo di business è la vendita al cliente finale. Ci sono sia clienti privati che aziendali, ai quali normalmente si fanno forniture e contratti diversi. Attualmente, sia nel ramo business che nel ramo consumer, Enel è il maggior venditore di energia elettrica in Italia.

Questo significa che:

  • Il costo di produzione dell’energia incide in modo piuttosto alto sul business di Enel: se il prezzo è basso, la domanda e i margini aumentano;
  • Non tutti i problemi sulla rete possono essere risolti da Enel, che in parte dipende dall’efficienza di Terna Rete per la gestione delle reti di trasporto ad alta e media tensione;
  • Dal momento che tante aziende competono per fornire lo stesso, pressoché identico servizio, mantenere bassi i costi di produzione è molto importante per fare presa sul cliente finale.

Azioni Enel: analisi fondamentale

Il nostro esame dei titoli azionari passa sempre attraverso l’analisi fondamentale, cioè lo studio dei dati di bilancio e dei numeri di un’azienda. Questi sono i due fattori che ti permettono di capire quale sia il reale valore di un titolo, in modo da confrontarlo al suo prezzo. Il prezzo e il valore non sono sempre allineati: l’obiettivo è comprare quando un titolo è sottovalutato e vendere un titolo quando è sopravvalutato.

Conto economico

Il conto economico di Enel è stato piuttosto solido nel corso del tempo.  L’azienda è ampiamente profittevole e il suo margine di profitto, per quanto possa oscillare di anno in anno, nel lungo termine tende a essere costante per via dell’andamento ciclico del mercato dell’energia.

L’utile netto di Enel è stato di:

  • 2.2 miliardi di euro nel 2015
  • 2.6 miliardi di euro nel 2016
  • 3.8 miliardi di euro nel 2017
  • 4.8 miliardi di euro nel 2018
  • 2.2 miliardi di euro nel 2019
  • 2.6 miliardi di euro nel 2020

Questi sono dati che tengono conto anche di tassi di interesse, tasse e così via. Enel stacca anche un dividendo, che nel 2020 è stato di 0,35€ e cioè oltre il 5% del prezzo attuale del titolo. Il dividendo aumenta di anno in anno e questo trend è proseguito persino durante la pandemia.

Utilizzando eToro (clicca qui per registrarti gratis) puoi approfittare del dividendo piuttosto generoso di Enel, che attualmente è uno dei più alti di Borsa Italiana.

enel fatturato e utile netto 2020 infografica
L’andamento del mercato dell’energia è ciclico, per cui possiamo aspettarci che nel lungo termine il margine di profitto tenda a essere costante ma con oscillazioni continue nel breve termine

Stato patrimoniale

Lo stato patrimoniale di Enel è il tipico stato patrimoniale di una grande azienda consolidata. La società, alla chiusura del bilancio 2020, aveva oltre 160 miliardi di euro di patrimonio a fronte di circa 60 miliardi di euro in debiti totali. Con 6 miliardi di euro in cassa, la società non ha problemi di liquidità.

La gran parte del debito di Enel serve a foraggiare la capital expenditure, cioè l’acquisto di nuovi asset produttivi. Questo è un bene nella prospettiva degli azionisti, specialmente se guardiamo al piano industriale. Enel sta investendo sempre di più in energia rinnovabile, soprattutto nel fotovoltaico, dove i suoi pannelli possono rendere nettamente più del costo attuale del debito.

La transizione ecologica è una sfida che Enel ha preso molto sul serio. È stata una delle prime aziende ad allinearsi agli obiettivi climatici nazionali e internazionali, costruendo il suo piano industriale proprio intorno al rinnovo delle fonti di energia.

Se vuoi imparare a valutare il bilancio e lo stato patrimoniale di un’azienda, clicca qui per formarti con il corso gratuito di XTB. All’interno delle lezioni pubblicate online dal broker troverai molti spunti sull’analisi fondamentale che potrai usare all’interno delle tue previsioni.

Previsioni azioni Enel 2022-27

Fare previsioni sul prezzo di un titolo comporta sempre un margine di rischio, ma essendo Enel un’azienda così consolidata è probabile che il prezzo delle azioni tenda a non muoversi troppo. Nell’arco dei prossimi 5 anni, la nostra previsione è che il titolo possa arrivare intorno agli 8,50€ per azione con un dividendo annuale di 0,40-0,45€.

Riteniamo che il prezzo dell’azione tenderà a seguire l’andamento del dividendo, mantenendolo intorno al 5% del valore del titolo. Chiaramente non possiamo essere sicuri al 100% di questa previsione e strada facendo ci saranno oscillazioni in cui prezzo e dividendo avranno rapporti diversi.

Un trend interessante che potrà aumentare la domanda di energia in Italia sarà anche quello delle automobili elettriche, che rappresentano una parte sempre maggiore del parco auto italiano. Con l’aumento di batterie al litio nell’economia, dato anche dalla micromobilità elettrica, il settore dei trasporti domanderà sempre più energia. Enel è sicuramente una società ben posizionata per poter trarre vantaggio di questo trend.

La transizione ecologica sarà sempre più basata sull’utilizzo di energia elettrica prodotta da fonti sostenibili, lasciando gradualmente indietro i combustibili fossili. Anche se non possiamo essere sicuri di quanto velocemente avverrà, è pressoché sicuro che il mondo sia diretto in questa direzione. Ecco perché al momento Enel è tra le value stock che apprezziamo di più ed è presente nel portafoglio di tre dei quattro analisti della nostra redazione.

Target price e raccomandazioni degli analisti

Vediamo insieme quali sono le raccomandazioni degli analisti su Enel. Al momento il target price medio è fissato a 8,79€. Questo significa che la maggior parte delle banche commerciali e delle società di gestione del risparmio condivide la nostra opinione rialzista. Quanto ai rating:

  • 5 analisti hanno attualmente fissato una raccomandazione STRONG BUY
  • 1 analista attualmente ha una raccomandazione BUY
  • 2 analisti si mantengono neutrali, con una raccomandazione HOLD
  • 0 analisti hanno una raccomandazione SELL o STRONG SELL

Evidentemente non siamo gli unici a pensare che la fase di inflazione che stiamo vivendo, unita alla transizione ecologica, possano spingere verso l’alto il prezzo delle azioni Enel.

target price e previsioni andamento azioni Enel

Se pensi che sia arrivato il momento di aggiungere il titolo al tuo portafoglio, clicca qui per registrarti su eToro e avere subito accesso alle 16 più importanti Borse di tutto il mondo con i relativi titoli azionari ed ETF.

Opinioni e conclusioni

In conclusione, riteniamo che le azioni Enel siano un investimento interessante per chi cerca il rendimento di un titolo azionario ma accompagnato alla stabilità tipica delle aziende consolidate. Il generoso dividendo staccato dalla società ogni anno è un ottimo punto a favore per il titolo, e aumenta di anno in anno.

Enel è una società ampiamente profittevole con la possibilità di approfittare dell’opportunità data dalla transizione ecologica per aumentare ancora i suoi risultati di bilancio di anno in anno. Sarebbe molto difficile immaginare una condizione di mercato o un trend che possano rovinare i risultati di Enel nei prossimi 5-10 anni.

Anche se il futuro a lungo termine è sempre incerto, nell’orizzonte che possiamo prevedere riteniamo che questo sia un titolo molto valido per diminuire la volatilità di un portafoglio e incassare dividendi generosi. Siamo rialzisti sulle azioni Enel, specie al prezzo al quale vengono vendute attualmente.

🏛️ TitoloEnel (BIT: ENEL)
🏛 SettoreUtilities
👍 Raccomandazione degli analistiBuy
💰 Dividendo0.38€ (2021)
💡 P/E Ratio33,28 (dicembre 2021)
🎯 Target price medio8.79€
⚙️ Dove comprare azionieToro
❓ Conviene investire?
Azioni Enel- Riepilogo

FAQ

Dove comprare azioni Enel?

Puoi comprare azioni Enel con qualunque broker autorizzato Consob, dalla tua banca fino alle piattaforme di trading online. Noi consigliamo l’uso di una piattaforma di trading online per risparmiare sui costi di intermediazione, che spesso sono 4-5 volte più bassi rispetto a quelli delle banche.

Enel è un buon titolo da comprare?

Le azioni Enel offrono un dividendo invitante, che viene alzato di anno in anno, unito alla possibilità di vedere crescere il valore delle azioni. La transizione ecologica, le auto elettriche e la micromobilità elettrica sono tutti fattori che possono accrescere il business di Enel nel tempo.

Meglio comprare azioni Enel o Eni?

Enel, essendo meno legata al petrolio e di più all’energia elettrica, è un titolo posizionato meglio per la transizione energetica.

È rischioso investire su Enel?

Enel è una società estremamente affermata e stabile, da tempo profittevole, che stacca anche un generoso dividendo ai suoi azionisti. In tutta Borsa Italiana è uno dei titoli più sicuri in cui allocare dei risparmi.

Clicca per votare questo articolo!
[Total: 1 Average: 5]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.